David Sarnoff

David Sarnoff nacque in Russia nel 1891 ma emigrò ancora molto giovane negli Stati Uniti. Dopo aver  svolto lavori temporanei come fattorino alla Marconi Company, iniziò una carriera che lo porterà a essere, per oltre 50 anni, un dominatore indiscusso del mercato radiofonico americano, dapprima a capo della RCA e poi della NBC.

David Sarnoff nel 1916 inviò un memorandum alla direzione della Marconi Company in cui ipotizzava l’avvento di una scatola musicale (Radio Music Box) che avrebbe consentito alla radiofonia di divenire uno strumento di intrattenimento a domicilio.

Nel 1919 la General Electrics assorbì l’azienda per cui lavorava Sarnoff e dette vita alla RCA. David Sarnoff allora divenne prima responsabile commerciale, poi direttore generale nel 1921, infine presidente nel 1930. Fu autoritario e accentratore ma anche dotato di un grande fiuto per le tendenze del Mercato.

A partire dagli anni ’20, la RCA sviluppa attività di broadcasting con diverse emittenti stringendo partnership con emittenti di proprietà diverse.
Fondamentale fu il suo rapporto speciale con Guglielmo Marconi.

marconi sarnoff 1933

David Sarnoff con Guglielmo Marconi nel 1933.

Nel 1926, con la General Electrics che era sempre la casa madre della RCA, e con la Westinghouse, poi le alleanze si estesero anche alla NBC. Quest’ultima, dopo l’acquisizione della della WEAF, era diventata già nel 1927 il primo network nazionale degli Stati Uniti.
Negli anni ’30 il potere acquisito da David Sarnoff preoccupò non poco gli uomini politici che riuscirono a ottenere lo scorporamento della NBC per dar vita a un emittente non controllata da lui. L’emittente fu chiamata ABC. Le relazioni di David Sarnoff con gli organi di potere politico e in particolare con il presidente Roosevelt, restarono comunque buoni fino a fargli ottenere la nomina di consulente per la comunicazione del comandante in capo dell’esercito Eisenhower e il titolo onorifico di Generale.
Dopo la seconda guerra mondiale David Sarnoff intuì le potenzialità del mezzo televisivo e guidò la conversione della NBC.

Fu presidente del consiglio di amministrazione della RCA dal 1947 fino alla sua morte avvenuta nel 1971.

Condividi con i tuoi amici

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.