In prima pagina…

Nuovo Radiodrammi.it – Gennaio 2020

Finalmente la nuova veste grafica di Radiodrammi.it. Innanzitutto il layout del sito è responsive. Ricco di contrasti e molto più chiaro nella lettura dei suoi tantissimi contenuti. Si adatta e cambia forma e misure per i segni tipografici secondo il medium di visualizzazione. Possiamo usare monitor, smartphone, smartTV, proiettori.
L’impaginazione del CMS (WordPress®) è di tipo nuovo: utilizza i blocchi tipografici e favorisce la navigazione con gabbie ordinate di testi e immagini.
L’uso del carattere “Open Sans” (OpenSource e quindi NoCommercial Type) è destinato ai titoli e ai sottotitoli. Quindi, il carattere Garamond (che è serif, cioè con grazie) che richiama sempre un po’ la tipografia tradizionale e aiuta la migliore lettura a schermo.
Poi ci sono delle applicazioni (plugin) dedicate agli approfondimenti. Questi sono gli ingredienti principali che la redazione ha scelto per voi e per affrontare l’Oggi con i valori di Ieri.

Il partner ideale per la narrazione

LOGO MUNAR

Oggi Radiodrammi.it risulta molto ordinato nell’esposizione, recupera importanti contenuti pubblicati dal 2005 e ne aggiunge nuovi e coinvolgenti.
La volontà è creare un punto d’incontro tra l’old-style (parola d’ordine fino al 2019) e la contemporaneità.

Tra audio e immagine, tra carta e pixel, ma anche tra racconto e narrazione. Se il Museo della Narrazione sostiene il progetto di Radiodrammi.it, significa che i contenuti sono pronti a emozionare con la narrazione, oltre che a informare con il loro racconto. E gli eventi come spettacoli dal vivo, mostre e incontri/conferenze sono già una realtà.

I contenuti in Radiodrammi.it

I contenuti, appunto, sono differenziati per favorire il concetto di transmedialità: dare qualcosa di diverso a chi usa un medium invece di un altro (dal monitor di un computer, all’interrogazione di Alexa e Google home, se non in un’aula con la proiezione di contenuti audiovisivi).
Lo spazio per le analisi e lo studio delle opere di prosa radio è aumentato e la ricerca dei singoli contenuti è stata di molto semplificata.

Un esempio su tutti: il Dizionario dei Radiodrammi ora è consultabile tutto in un’unica pagina web (oppure nel consueto formato PDF, statico).

calindri_cynar
Calindri – pubblicità Amaro Cynar

Eleganza e lettura piacevole di nuovi articoli come quelli sul più sobrio ed elegante interprete di Teatro, Radio e TV in Italia dagli anni ’30 fino ai ’90: Ernesto Calindri al quale è dedicata l’immagine in evidenza del sito a Gennaio.

A Calindri è dedicato anche uno speciale di Radio RAI Techetè: “L’importanza di chiamarsi Ernesto“.

Ma ci sono anche approfondimento su artisti poco noti ai più, come Carlo Romano, forse il più prolifico doppiatore di attori del Cinema internazionale e anche nostrano. Inoltre, l’articolo su Carlo Romano apre la nuova rubrica, aggiornata nel corso dell’anno, sulle grandi voci della Radio, che sarà possibile ascoltare in streaming.

Qui sotto la voce di Nunzio Filogamo e il suo proverbiale saluto…

Alleggerire è la parole d’ordine e riempire le lacune in un’Arte ancora poco conosciuta che è quella della “Prosa radiofonica” con uno stile chiaro e minimale, nuovi materiali e con l’indicazione di nuove risorse (web)bibliografiche.

Oggi e domani: content is the king

Oggi possiamo offrire gratuitamente sempre più contributi coinvolgenti ai nostri utenti: produzioni audio nuove e tracce di prosa radiofonica dell’epoca d’oro; immagini in grande evidenza e scaricabili, la vita di artisti e tecnici protagonisti della grande Arte del suono e della voce.

Se hai effettuato l’iscrizione al sito, allora puoi accedere a cinque tracce per lo studio dei radiodrammi di Giallosera.
A titolo informativo e sempre a scopo di ricerca e studio, qui sotto, è trasmesso in streaming l’episodio “Danza macabra”:

Ma ora basta con le parole e navigate liberi tra i contenuti sovrani del “Sesto potere”!