Edouard Branly

Edouard Branly

Edouard Branly

Edouard Eugène Désiré Branly nacque a Amiens in Francia il 23 ottobre 1844 e fu il fisico capace nel 1890 di perfezionare il coesore ideato da Temistocle Calzecchi Onesti. Il dispositivo ha reso possibile la ricezione dei segnali di radiotelegrafia e in conseguenza a altre invenzioni e ricerche anche la trasmissione dei segnali con gli apparecchi radio che conosciamo oggi.
Nel 1891 il fisico francese Edouard Branly inventò, inconsapevolmente anche lui e con tutt’altri obiettivi, l’oggetto che sarà alla base del primo apparecchio radiofonico.
Il suo scopo era testare l’elettrochoc come trattamento per le donne isteriche alla clinica di Jean-Marie Charcot.
Egli intendeva realizzarne una simulazione tecnica, basata su modelli del sistema nervoso umano.
In concreto l’oggetto era composto da piccole bottigliette di porcellana (o vetro) riempite con schegge di metallo, che, sotto l’influsso di raggi elettromagnetici, si trasformavano in un nastro conduttore (coesore).
Il fisico francese morì a Parigi il 24 marzo 1940.

Condividi con i tuoi amici

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.