Categorie
Artisti di prosa radio Le voci della Radio

Massimo Turci

La voce storica dei “giovani” nella seconda metà del Novecento.

La voce “giovane” per eccellenza, in Radio e come doppiatore nel Cinema. Vincitore della XII Targa “Gualtiero De Angelis” al Festival “Voci a Sanremo” 2008 e vincitore del Premio alla Carriera al Gran Premio Internazionale del Doppiaggio nel 2009.

Proseguì, quindi, ai microfoni dell’EIAR in programmi destinati ai ragazzi, nella prosa teatrale e con un’intensa attività nei radiodrammi tra il ’49 e il ’56. Con la Compagnia di prosa della Rai, prevalentemente presso la sede di Radio Roma, ha interpretato una serie di inconfondibili personaggi, in opere diventate veri e propri classici dell’etere:

  • Il romanzo di un giovane povero di Octave Feuillet, regia di Pietro Masserano Taricco, trasmessa il 5 marzo 1949.
  • La febbre del fieno di Noël Coward, regia di Pietro Masserano Taricco, trasmessa l’8 agosto 1949.
  • Andrea, radiodramma di Anna Luisa Meneghini, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 25 febbraio 1950.
  • Angeli e colori di Carlo Linati, regia di Pietro Masserano Taricco, trasmessa il 18 maggio 1950.
  • L’ultimo sogno della signora Catrì di Gino Pugnetti, regia di Pietro Masserano Taricco, trasmessa il 1º dicembre 1951.
  • Ricordo la mamma di Jon Van Dutren, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 24 dicembre 1951.
  • Primo Faust di Wolfgang Goethe, regia di Corrado Pavolini, trasmessa il 9 marzo 1954.
  • La cantata dei pastori di Andrea Perrucci, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 24 dicembre 1955.
  • Pane vivo di François Mauriac, regia di Alberto Casella, trasmessa il 29 marzo 1956.
La voce di Massimo Turci in “Un uomo da marciapiede” (Jon Voight)

Doppiaggio

Nel mondo del doppiaggio cinematografico è una delle voci giovanili più richieste per attori stranieri e italiani. Tra le centinaia di interpreti possiamo qui ricordare solo alcuni: Anthony Perkins, Sal Mineo, Jack Nicholson, Alain Delon, Ryan O’Neal, Robert Redford, Jon Voight… (qui l’elenco completo).

Massimo Turci è prestato la sua voce anche ad attori di casa nostra come Terence Hill, Johnny Dorelli, Al Bano e Little Tony.

Di straordinaria versatilità e impostazione moderna, iniziò nel 1942 come attore-bambino in “Fari nella nebbia” di Gianni Franciolini. La sua attività attoriale fu presto messa da una parte a favore di “solo voce”. Infatti, l’apprezzamento delle produzioni per questa sua attività rivelò una vocazione adatta al suo stare in scena che Massimo Turci perseguì straordinariamente nei decenni di studio futuri.

Come direttore di doppiaggio ha diretto tutti i film di Gigi Magni e quelli di Mario Monicelli a partire dal film Camera d’albergo (1981). Nel 1986 ha smesso di doppiare e si è dedicato alla direzione di doppiaggio fino al 1999.

Per saperne un po’ di più su Massimo Turci

Nasce a Roma il 20 giugno 1930 in una famiglia di antiquari del centro, diventa presto tra i più bravi e versatili doppiatori e attori di prosa radiofonica in Italia.

È stato sposato con la doppiatrice Serena Verdirosi, dalla quale ha avuto un figlio, Francesco.