William Crookes

William Crookes (Londra, 17 giugno 1832 – Londra, 4 aprile 1919) fu un chimico e un fisico britannico e presidente della Society for Psychical Research dal 1896 al 1897. Frequentò la scuola di Cheppenham dove ricevette l’educazione primaria, e a soli 15 anni fu ammesso al Reale Collegio di Chimica (Royal College of Chemistry) di Hanover Square a Londra sotto la guida di August Wilhelm von Hofmann.

Radiometro di Crookes

Radiometro di Crookes

Nel 1861, mentre stava eseguendo esperimenti di spettroscopia, William Crookes scoprì un nuovo elemento chimico che aveva la caratteristica di emettere un raggio di colore verde intenso nello spettro elettromagnetico. Chiamò questo elemento tallio dal greco antico thallos, un germoglio verde.
William Crookes ideò e realizzò un radiometro (Radiometro di Crookes) e iniziò una serie di ricerche sulla conduzione dell’elettricità nei gas a bassa pressione e scoprì che quando la pressione era molto bassa, il catodo sembrava emettere dei deboli raggi luminosi. Questi raggi furono chiamati raggi catodici ma in seguito si scoprì che erano dei semplici flussi di elettroni. Questa proprietà è la stessa utilizzata nei normali tubi catodici dei televisori.
William Crookes fu uno dei primi scienziati ad interessarsi e studiare il settore che oggi viene chiamato: Fisica del plasma.
Nel 1913 fu eletto Presidente della Royal Society di Londra e rimase in carica fino al 1915.
Verso la fine della sua vita, Sir William Crookes ebbe stretti contatti con la Society for Psychical Research, ma il suo rapporto con la giovane medium Florence Cook causò una brusca caduta della sua reputazione scientifica, e cominciarono a circolare voci che i due fossero amanti e che lui la aiutasse a falsificare le prove.
Sir William Crookes è ricordato per essere stato insignito della Royal Medal nel 1875, della Medaglia Davy nel 1888 e della Medaglia Copley nel 1904.

Condividi con i tuoi amici

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.